Nel 1977, quando Ricky Portera salì sul palco insieme a Lucio Dalla, Francesco De Gregori, Ron, e gli Stadio, il primo brano che imparò e suonò fu "Com'è profondo il mare"...

 

Iniziò un periodo incancellabile che oggi fa parte della storia della musica italiana, quello delle indimenticabili canzoni di Lucio Dalla, inaspettatamente scomprso il 2 marzo 2012.

 

Lo spettacolo "Ricordando Lucio" è un affascinante viaggio che attraversa le composizioni degli anni settanta, fino al culmine dell'album dalla", per poi incontrare i capolavori come "Caruso" o la più recente "Ayrton".

 

Il difficile compito di affrontare le canzoni in veste di cantante, spetta a Ettore Diliberto, cantante e fondatore delle Custodie Cautelari.

 

Ettore Diliberto è quanto di più propriamente si possa accostare all'idea di "allievo di Lucio Dalla", con cui ha avuto anche - insieme alle Custodie Cautelari - la fortuna di esibirsi di recente.

 

Il punto d'unione con Lucio, sarà Ricky Portera, il chitarrista a cui Lucio Dalla dedicò affettuosamente il brano "Grande figlio di puttana", e con cui siglò tutti i successi essenziali per il godimento di questa spettacolare discografia.

 

Spettacolare anche l'approccio di Ricky Portera con lo strumento, che lo fa sembrare immune allo scorrere del tempo.

 

C'è quindi da aspettarsi una serata carica di emozioni, con una delle band più rilevanti della scena italiana, insieme al collega di sempre, Ricky, con cui il primo concerto venne tenuto addirittura il 20 ottobre del 1993.

 

La morte di Lucio Dalla non poteva che spingere questi artisti alla realizzazione di un avventuro, rocambolesco, a volte repentino ma soprattutto affascinante ed emozionante confronto con questo pirotecnico repertorio.

Contattaci

Newsletter

Iscriviti

2016 © Custodie Cautelari - All rights reserved.  Graphic by Anna Portalupi

Submitting Form...

The server encountered an error.

Form received.